Phom

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

scan 013

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery
The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

The First Day of Good Weather - Vittorio Mortarotti © courtesy Van Der Gallery

 

Vittorio Mortarotti è un fotografo italiano. Nel 2008 ha la sua prima mostra personale al Photomonth di Cracovia, e fa parte della mostra Behind Walls curata da Wim Melis. Nel 2010 è parte di Italian Emerging Photography del Mois de la Photo di Parigi. Ha esposto a Manifesta 9 e all’Arsenal di Metz, ed è stato selezionato per diversi premi. Il progetto The First Day of Good Weather diventa un libro, selezionato per il First Book Award 2015 e poi pubblicato da Skinnerboox. Insieme ad Anush Hamzehian ha recentemente vinto il Leica Prize al Festival Images di Vevey.

Il 6 agosto 1945, un bombardiere americano, l’Enola Gay, lancia la prima bomba atomica sulla città di Hiroshima. Tra l’8 e il 9 luglio 1999 il padre e il fratello dell’autore muoiono in un incidente d’auto. L’11 marzo del 2011 un forte terremoto ed un conseguente tsunami colpiscono un’ampia area del Giappone, e causando circa 25000 vittime e un incidente nucleare. Nel 2012, Mortarotti ritrova la corrispondenza tra il fratello ed una ragazza giapponese, Kaori, risalenti al 1999.
Questi tragici accadimenti, non correlati tra loro, uniti al ritrovamento delle lettere costituiscono il sottile terreno su cui è costruito The First Day of Good Weather. Il progetto nasce quindi da quelle lettere, e dalla successiva ricerca di Kaori, da subito percepita come «un pretesto per cercare storie di perdita e ricostruzione attraverso il Giappone».
Quasi una struttura a spirale, un gioco di richiami e ripetizioni che ha poi determinato la struttura del libro: le immagini si susseguono come irrelate, per poi trovare al centro una grande onda, con in mezzo una delle lettere di Kaori al fratello.
Stampate su una spessa carta celeste, l’onda e la lettera sono l’epicentro di questo racconto, una sorta di "presente sospeso" dove una storia privata ed un’altra collettiva si manifestano attraverso i frammenti che hanno lasciato: «questo perché è una storia che unisce due fatti diversi, e volevo che da un lato fosse diretto e documentario, che contenesse tutto quello che avevo trovato, i resti, etc., ma che allo stesso tempo non avesse delle connotazioni dirette, e questo succede più con i ritratti, che sono al buio, un po scomposti. Volevo che ci fosse una specie di ambiguità temporale su quell’evento lì – poco prima, poco dopo – un evento tragico».
L'intera sequenza è stata costruita in modo che alcuni elementi sembrassero già visti, che non ci fossero mai delle vere e proprie sorprese: la percezione di un ricordo, più che di qualcosa che stai scoprendo: «non avere connotazioni precise segue il mio desiderio di cercare un percorso emotivo che avesse a che fare con la memoria, più che con un elemento informativo delle foto», così Vittorio ci ha descritto il processo di editing, realizzato anche con l'intento di evitare «ogni forma di patetismo che potesse venir fuori dal racconto di questi eventi».
Come un'archeologia del ricordo, The First Day of Good Weather è forse il racconto topografico di una memoria ambigua, fatta di frammenti, dove si crede che i luoghi possano ancora restituire il tumulto che li ha attraversati.

The First Day of Good Weather è stato pubblicato da Skinnerboox. Da questo progetto è poi nato Après, realizzato da Anush Hamzehian.

Gabriele Magazzù

 

Leave a Reply